RuPaul's Drag Race

Nel firmamento scintillante dei reality show, pochi brillano con la vivacità e l’esuberanza di “RuPaul’s Drag Race”. Lanciata nel 2009, questa serie televiso americana, ideata dalla carismatica icona drag RuPaul Charles, non è solo un fenomeno culturale che ha varcato i confini del mainstream, ma è anche una piattaforma che celebra l’arte, la creatività e l’audacia dell’universo drag.

In ciascuna stagione di “RuPaul’s Drag Race”, un gruppo di concorrenti drag queen si sfida attraverso una serie di prove che spaziano dalla moda alla recitazione, dal canto alla performance comica, il tutto condito da una sana dose di drama backstage. Col suo famoso incipit “Gentlemen, start your engines, and may the best woman win!”, RuPaul dà il via a una gara che è tanto competizione quanto esplorazione degli intricati aspetti dell’identità di genere e dell’espressione personale.

La serie si è guadagnata una base di fan devoti, noti come “RuPaul’s Drag Race Superfans”, grazie alla sua abilità nel mescolare il glamour dei costumi stravaganti e il pathos delle storie personali dei partecipanti, molti dei quali hanno affrontato e superato notevoli sfide per esprimere la propria arte. Mentre le drag queen si contendono il titolo di “America’s Next Drag Superstar” e l’allettante premio in denaro, il programma educa il pubblico sulla storia e la cultura drag, distruggendo pregiudizi e celebrando la diversità.

Con varie versioni internazionali e spin-off nati dalla serie madre, “RuPaul’s Drag Race” ha creato un impero dell’entertainment drag, lasciando un’impronta indelebile nella cultura pop e diventando un punto di riferimento imprescindibile per gli appassionati di cinema e serie TV interessati al dialogo tra performance, moda e identità.

RuPaul’s Drag Race: i personaggi più importanti

“RuPaul’s Drag Race” non si configura come una serie TV tradizionale con personaggi fissi e attori che li interpretano; al contrario, è un reality show competitivo in cui le “drag queen” partecipanti interpretano se stesse, sfidandosi in una serie di prove volte a dimostrare le loro abilità nella performance, nel trucco, nella moda e nel carisma. Il fulcro del cast è RuPaul Charles, non solo il creatore e produttore esecutivo dello show, ma anche l’ospite, mentore e giudice supremo. RuPaul si presenta sia nella sua identità maschile, quando guida i concorrenti attraverso le sfide, sia nella sua personificazione drag sul palcoscenico della “Runway”.

Tra le figure ricorrenti vi sono Michelle Visage, stretta collaboratrice di RuPaul, nota per il suo acume critico e le sue osservazioni taglienti; Ross Mathews e Carson Kressley, che si alternano nel ruolo di giudici fissi, contribuendo con umorismo e una prospettiva pop-culturale. In ogni episodio, inoltre, si unisce al panel una serie di giudici ospiti, spesso celebrità del mondo dello spettacolo, che apportano il loro punto di vista unico alla competizione.

Le vere star dello show, però, sono le concorrenti drag queen – artisti che si esibiscono in personaggi che hanno creato e sviluppato. Ogni stagione vede un nuovo cast di talenti e personalità strabilianti, da Sharon Needles, con il suo stile gotico e macabro, a Bianca Del Rio, celebre per il suo humor tagliente, fino a Sasha Velour, conosciuta per le sue performance artistiche e intellettuali. Queste interpreti non impersonano semplicemente un ruolo; esse vivono e respirano i loro personaggi drag, rendendo ogni stagione unica e imprevedibile, e contribuendo a creare una piattaforma dinamica per l’arte drag contemporanea.

La trama

“RuPaul’s Drag Race” è un reality show competitivo che eleva l’arte del travestimento a nuovo livello di intrattenimento televisivo, offrendo ai suoi spettatori una fusione di dramma, moda e performance. La serie segue il viaggio di un gruppo selezionato di drag queen, ciascuna con uno stile e una personalità distinti, mentre si sfidano in prove di varia natura, dalla progettazione di abiti high-fashion al lip-sync, dalla recitazione fino alla stand-up comedy. Sotto la guida e il giudizio dell’icona drag RuPaul, queste artiste cercano di dimostrare di possedere non solo il look più stravagante e l’abilità di intrattenere, ma anche carisma, unicità, coraggio e talento. In ogni episodio, le concorrenti devono impressionare i giudici in sfilate tematiche sulla passerella e superare sfide creative che mettono alla prova la loro versatilità e il loro ingegno. Il confronto culmina nel “Lip Sync for Your Life”, un duello canoro dove due drag queen a rischio eliminazione danno tutto se stesse per rimanere in gara. Tra lacrime, risate e vere storie di resilienza, “RuPaul’s Drag Race” non è solo competizione: è una celebrazione dell’identità e dell’autenticità, che ha guadagnato un posto d’onore nella cultura pop e ha ispirato un pubblico globale con il suo messaggio inclusivo e liberatorio: “If you can’t love yourself, how in the hell you gonna love somebody else?”

Alcune curiosità

Amanti del cinema e delle serie TV, “RuPaul’s Drag Race” non è solo un fenomeno culturale, ma un’esplorazione dinamica dell’arte drag che sfida i confini della produzione televisiva. Tra le curiosità, è noto come l’innovativa formula dello show unisca il modello dei talent show alla narrazione emotiva dei migliori drammi televisivi. Ogni stagione è un affresco di storie personali, superamento di ostacoli e trionfo dell’individualità. Guardando dietro le quinte, si scopre che RuPaul, oltre ad essere il presentatore, è anche il produttore esecutivo e il mentore delle concorrenti, avendo un ruolo centrale in tutte le fasi della produzione. Il programma ha introdotto la terminologia drag nel lessico mainstream: espressioni come “sashay away”, “reading is fundamental” e “the library is open” sono entrate nel linguaggio popolare grazie a questa serie. La costruzione della scenografia per ogni sfida è un’altra impresa notevole: spesso, le trasformazioni del set devono essere rapide e ingegnose per adattarsi alle diverse prove. Inoltre, il programma ha ospitato una vasta gamma di giudici ospiti, da Lady Gaga a Miley Cyrus, che hanno portato un tocco di Hollywood sul palcoscenico del drag. “RuPaul’s Drag Race” ha fatto storia anche vincendo numerosi Emmy Awards, non solo per il miglior presentatore in un reality, ma anche per il miglior programma di competizione, consolidando il suo status di serie rivoluzionaria nel panorama dell’intrattenimento televisivo.